RISORSE

SUPERARE LA CRISI, UNA SFIDA POSSIBILE!

SUPERARE LA CRISI, UNA SFIDA POSSIBILE!

“La crisi sarà  un mezzo per spingere le aziende a sviluppare il proprio capitale umano”

I Contenuti
Di fronte ad uno scenario in cui si effettuano licenziamenti, si stanno ridimensionando i finanziamenti degli istituti di credito, la sfida delle piccole e medie imprese dovrà essere anche quella di trovare al proprio interno quei talenti nascosti che per esprimersi avrebbero solo bisogno di essere riconosciuti e come tali accompagnati in un percorso di crescita e costruzione di nuove professionalità.
Le aziende hanno un gran bisogno di persone del genere, specialmente oggi, in una situazione complicata come quella che stiamo attraversando.
Sebbene a volte non sia chiaro il concetto di “ talento”, vengono definite talentuose quelle persone che sanno fare la differenza, grazie ad un mix di leadership, fantasia, impegno e attitudine al rischio.
Ecco così spiegate le modalità strategiche e tattiche per massimizzare lo sforzo dell’impresa per contrastare e vincere la crisi economica.

I Vantaggi
Oggi diventa imprescindibile:

• Sviluppare una maggiore conoscenza ed integrazione con il cliente;
• Realizzare sistemi gestionali di comunicazione che rendano l’azienda sempre più efficiente a livello di sistema, per fornire il prodotto/servizio finale al cliente;
• Sviluppare sempre più le integrazioni a valle con il cliente (oggi si parla di customer relationship management), cioè capacità dell’impresa di conoscere i clienti nei loro minimi particolari;
• Sviluppare una più efficace gestione dei processi.


La Consulenza
Lo sviluppo del progetto prevede tre fasi distinte:

1° fase- Un corso informativo rivolto ai principali responsabili aziendali, mirato a spiegare e motivare come occorra non solo accentrare l’attenzione sul brand Italia come strategia esclusiva di mercato, ma scommettere con maggiore determinazione sulla creatività del proprio capitale umano, quale elemento vincente per contrastare la concorrenza nel mercato globale.
2° fase- I temi trattati vertono su concetti di leadership di gruppo, di responsabilizzazione, di gestione della delega, di comunicazione. Inoltre vengono privilegiate metodologie formative di gestione dei team attraverso tecniche di problem-solving.
3° fase- E’ una fase duplice: vengono attivati, da un lato il coaching generativo a livello individuale per i collaboratori coinvolti nel processo formativo e dall’altro lato, se si evidenziano carenze a livello organizzativo, si procede ad un revisione di quei processi che lo richiedono.
Gli esperti coinvolti sono: docenti con grande esperienza di gestione delle risorse umane, psicologi, consulenti organizzativi.


Sistema qualità certificato
visualizza il pdf
qui